Capitolo 14. Strumenti

Indice

1. La barra degli strumenti
1.1. Introduzione
1.2. Icone strumenti
1.3. Area dei colori e degli indicatori
1.4. Opzioni dello strumento
2. Strumenti di selezione
2.1. Funzioni comuni
2.2. Strumento di selezione rettangolare
2.3. Strumento di selezione ellittica
2.4. Selezione a mano libera (lazo)
2.5. Selezione fuzzy (bacchetta magica)
2.6. Strumento di selezione per colore
2.7. Forbici intelligenti
2.8. Strumento di selezione primo piano
3. Strumenti di disegno
3.1. Funzioni comuni
3.2. Dinamiche
3.3. Strumenti di disegno (matita, pennello, aerografo)
3.4. Riempimento colore
3.5. Gradiente
3.6. Matita
3.7. Pennello
3.8. Pennello MyPaint
3.9. Gomma
3.10. Aerografo
3.11. Stilo
3.12. Strumento clona
3.13. Cerotto
3.14. Clona in prospettiva
3.15. Sfoca/Contrasta
3.16. Strumento sfumino
3.17. Scherma/Brucia
4. Strumenti di trasformazione
4.1. Funzioni comuni
4.2. Allinea
4.3. Sposta
4.4. Taglierino
4.5. Ruota
4.6. Scala
4.7. Inclina
4.8. Prospettiva
4.9. Trasformazione unificata
4.10. Trasformazione ad appigli
4.11. Rifletti
4.12. Lo strumento gabbia
4.13. Trasformazione warp
5. Altri
5.1. Panoramica
5.2. Tracciati
5.3. Prelievo colore
5.4. Zoom
5.5. Misurino
5.6. Testo
5.7. Operazione GEGL

1. La barra degli strumenti

1.1. Introduzione

GIMP fornisce una barra degli strumenti completa al fine di eseguire rapidamente compiti basilari come effettuare delle selezioni o disegnare dei tracciati. Qui vengono trattati nel dettaglio la maggior parte degli strumenti contenuti nella barra degli strumenti di GIMP.

Nel caso foste curiosi, nel gergo di «GIMP», uno "strumento" è un modo di agire su di un'immagine. Attraverso la visualizzazione dell'immagine, lo strumento permette di dirigere l'operazione da effettuare, sia muovendo il puntatore del mouse all'interno della finestra visualizzata che mostrando interattivamente i risultati dei cambiamenti che si ha apportato. Ma se si pensa allo strumento come ad una sega, e all'immagine come ad un pezzo di legno, nessuno si scandalizzerà.

[Nota] Nota

Vedere finestre principali: il pannello strumenti per una panoramica del pannello strumenti ed i suoi componenti.

GIMP possiede un grande assortimento di strumenti che permettono di eseguire una varietà di operazioni. Questi strumenti si possono pensare divisi in quattro categorie:

  • Strumenti di selezione, che specificano e modificano una porzione dell'immagine che può essere soggetta ad ulteriori operazioni;

  • Strumenti di disegno, che alterano i colori in alcune parti dell'immagine;

  • Strumenti di trasformazione, che alterano la geometria dell'immagine;

  • Altri strumenti, che non ricadono in nessuna delle altre tre categorie.

1.2. Icone strumenti

With GIMP-2.10.18, tool icons can be grouped, and this option is enabled by default. The group icon displayed is the first icon in the group. Right click on the group icon to display the list of tools in the group.

You can get the former display back unchecking the Use tool groups option in Sezione 1.10, «Strumenti».

Figura 14.1. Icone strumenti nel pannello degli strumenti

Icone strumenti nel pannello degli strumenti

«Use tool groups» option unchecked. The default order of tools in the toolbox is different since GIMP-2.10.8; you can customize it in the Interface>Toolbox page of the Preferences.


La maggior parte degli strumenti può essere attivata facendo clic su di un'icona nella barra degli strumenti. Come impostazione predefinita invece, alcuni strumenti sono accessibili solo attraverso i menu Colori o StrumentiColori. Ogni strumento, infatti, può essere attivato dal menu Strumenti; inoltre, ogni strumento può essere attivato dalla tastiera usando un tasto di scelta rapida.

In the default setup, created when GIMP is first installed, not all tools show icons in the Toolbox: the Color tools are omitted. You can customize the set of tools that are shown in the Toolbox in the Interface > Toolbox page of the Preferences.

There are two reasons you might want to do this: first, if you only rarely use a tool, it might be easier to find the tools you want if the distracting icon is removed; second, if you use the Color tools a lot, you might find it convenient to have icons for them easily available. In any case, regardless of the Toolbox, you can always access any tool at any time using the Tools menu from an image menubar.

Quando il cursore è sopra ad un'immagine la sua forma cambia, per indicare qual'è lo strumento attivo (se nelle Preferenze si è impostato Finestre immaginePuntatori del mouseModalità puntatoreIcona strumento).

1.3. Area dei colori e degli indicatori

Figura 14.2. Area dei colori e degli indicatori nel pannello degli strumenti

Area dei colori e degli indicatori nel pannello degli strumenti

1.3.1. Area dei colori

Figura 14.3. Colori attivi nel pannello degli strumenti

Colori attivi nel pannello degli strumenti

Area dei colori

Quest'area visualizza la tavolozza base di GIMP, costituita da due colori, il colore di primo piano e quello di sfondo, che vengono utilizzati per dipingere, riempire e per molte altre operazioni. Facendo un doppio clic su ognuno di essi appare una finestra per la selezione dei colori, che permette di cambiarli.

Colori predefiniti

Facendo clic su questo piccolo simbolo si ripristina, rispettivamente a nero ed a bianco, i colori di primo piano e di sfondo.

Inverti colori di primo piano e di sfondo

Facendo clic sulla piccola curva con due frecce si provoca l'inversione tra i colori di primo piano e di sfondo. La pressione del tasto X ha lo stesso effetto.

[Suggerimento] Suggerimento

È possibile fare clic e trascinare uno di questi colori direttamente su un livello: lo riempirà completamente.

1.3.2. Area indicazione strumenti

Figura 14.4. Pennello, motivo e gradiente attivi nel pannello strumenti

Pennello, motivo e gradiente attivi nel pannello strumenti

Questa parte della barra degli strumenti visualizza il pennello, il motivo ed il gradiente attivi. Facendo clic su ognuno di essi appare una finestra che permette di cambiarli.

1.3.3. Area immagine attiva

Figura 14.5. Area immagine attiva nel pannello degli strumenti

Area immagine attiva nel pannello degli strumenti

Una miniatura dell'immagine attiva verrà mostrata in quest'area se l'opzione «Mostra immagine attiva» è spuntata in Preferenze/Strumenti. Se si fa clic su questa miniatura, si apre la finestra di dialogo «Immagini», utile se si hanno diverse immagini sullo schermo. È anche possibile fare clic e trascinare questa miniatura su un gestore file XDS abilitato[9] per salvare direttamente l'immagine corrispondente.

1.4. Opzioni dello strumento

Figura 14.6. Finestra di dialogo delle opzioni dello strumento

Finestra di dialogo delle opzioni dello strumento

La finestra di dialogo delle opzioni dello strumento aerografo.


Se avete impostato le cose come fa la maggior parte delle persone, l'attivazione di uno strumento provocherà la comparsa della finestra delle opzioni strumento subito sotto alla barra degli strumenti. Se non avete impostato le cose così, probabilmente dovreste farlo: è molto difficile usare efficacemente gli strumenti senza essere in grado di manipolare le loro opzioni.

[Suggerimento] Suggerimento

Nella configurazione predefinita le opzioni strumento appaiono al di sotto della barra degli strumenti. Se per qualche motivo perdete la loro visualizzazione, potete riottenerle creando una nuova finestra di dialogo «opzioni strumento» usando FinestrePannelli agganciabiliOpzioni strumenti e poi agganciandola sotto il pannello degli strumenti. Se avete bisogno di aiuto andare a vedere la sezione sui pannelli agganciabili.

Ogni strumento ha un suo specifico insieme di opzioni. Le scelte che vengono effettuate si mantengono tra le sessioni fino a che non vengono cambiate. Infatti le opzioni degli strumenti vengono conservate di sessione in sessione. La persistenza delle opzioni degli strumenti attraverso le sessioni alle volte può essere un'inconveniente fastidioso: ad esempio può capitare che uno strumento si comporti molto stranamente, senza motivi apparenti fino a che non ci si ricorda di averlo usato con una opzione inconsueta, diverso tempo addietro.

In fondo alla finestra di dialogo opzioni dello strumento, appaiono quattro pulsanti:

Salva le opzioni in...

Questo pulsante permette di salvare le impostazioni per lo strumento corrente in modo che si possa ripristinarle più tardi. Fa apparire Sezione 5.1, «Finestra di dialogo preimpostazioni strumenti» che permette di dare un nome all'insieme delle opzioni salvate. Quando si ripristinano le opzioni, vengono mostrate solo le preimpostazioni salvate per lo strumento attivo perciò, quando si assegna un nome a queste, non è necessario preoccuparsi di usare il nome dello strumento.

Recupera le opzioni da...

Questo pulsante permette di ripristinare un insieme di preimpostazioni precedentemente salvate per lo strumento attivo. Se per lo strumento attivo non è stata salvata nessuna preimpostazione, il pulsante sarà disattivato. Altrimenti, facendo clic sopra di esso, apparirà un menu con i nomi delle preimpostazioni salvate: scegliendo una voce dal menu verranno applicate quelle impostazioni.

Elimina le opzioni salvate

Questo pulsante permette di cancellare un insieme di opzioni precedentemente salvate per lo strumento attivo. Se per lo strumento attivo non è stato salvato nessun insieme di opzioni, il pulsante riporterà semplicemente il nome dello strumento. Altrimenti, facendo clic sopra di esso apparirà un menu con i nomi delle preimpostazioni salvate: la voce selezionata, verrà eliminata.

Reimposta ai valori predefiniti

Questo pulsante reimposta le opzioni dello strumento attivo al loro valore predefinito.

Nuovi cursori

Option sliders have changed with GIMP-2.10.18: Sliders typically used in GEGL-based filters and tools’ options now have a compact style by default: they take a lot less space vertically and have a vastly improved behavior. You can use multiple modifiers with either left-click or mouse wheel scrolling:

  • Left-click + drag changes a value with a default increment.

  • Shift + left-click + drag (or right-click + drag) changes a value with a smaller step .

  • Ctrl + left-click + drag changes a value with a larger step.

Here is the full reference:

Una volta impostato il valore in modo approssimativo, lo si può regolare in maniera più precisa usando i due pulsanti a forma di piccola freccia sul lato destro del cursore.

L'area del valore nell'area del cursore funziona come un editor di testi: si può modificare il valore o inserirne un altro direttamente.

For some options, you can drag the pointer outside the tool dialog. For example with the size slider, you can get the maximum value (10000) so.

Mouse Scroll-Wheel actions on canvas

Quando si usano gli strumenti, è possibile usare la rotellina del mouse, in combinazione con vari modificatori, per fare cose utili con le opzioni dello strumento dello strumento selezionato:

  • Alt + Rotellina del mouse: incrementa/decrementa l'opacità

  • Maiusc + Primario + Rotellina: incrementa/decrementa il rapporto dimensioni

  • Maiusc + Alt + Rotellina: incrementa/decrementa l'angolo

  • Primario + Alt + Rotellina: incrementa/decrementa la dimensione

  • Maiusc + Primario + Alt + Rotellina: incrementa/decrementa la spaziatura

Nota: il modificatore primario è di solito Ctrl o Cmd, a seconda del sistema.



[9] Vedere [XDS].