6.4. Effetti luce

6.4.1. Panoramica

Figura 17.103. Esempio di applicazione del filtro «effetti luce»

Esempio di applicazione del filtro effetti luce

Immagine originale

Esempio di applicazione del filtro effetti luce

Filtro «effetti luce» applicato


Questo filtro simula l'effetto che si ottiene quando si illumina un muro con un faretto. Non proietta nessun'ombra e, naturalmente, non rivela nessun nuovo dettaglio delle zone d'ombra.

6.4.2. Attivazione del filtro

Questo filtro si trova nel menu immagine in FiltriLuce e ombraEffetti luce....

6.4.3. Opzioni

Figura 17.104. Opzioni del filtro «Effetti luce»

Opzioni del filtro Effetti luce

Anteprima

Quando l'opzione Interattivo è selezionata, le regolazioni dei parametri sono mostrate interattivamente nella finestra di anteprima senza riportare le modifiche all'immagine originale fino alla pressione del pulsante OK.

Se l'opzione Interattivo non è selezionata, le modifiche sono mostrate nell'anteprima solo alla pressione del pulsante Aggiorna. L'uso di questa opzione è indicata a chi possiede un computer particolarmente lento.

Tutte le altre opzioni sono raccolte in schede:

6.4.3.1. Opzioni generali

Figura 17.105. Opzioni del filtro «Effetti luce» (opzioni generali)

Opzioni del filtro Effetti luce (opzioni generali)

Sfondo trasparente

Rende l'immagine di destinazione trasparente quando l'altezza della mappa a sbalzo è zero (l'altezza è zero nelle aree nere della mappa).

Crea nuova immagine

Crea una nuova immagine durante l'applicazione del filtro.

Anteprima in alta qualità

Per processori veloci...

Distanza

Con questo cursore è possibile specificare la distanza della sorgente di luce dal centro dell'immagine Il campo di valori possibili varia da 0.0 a 2.0.

6.4.3.2. Impostazioni della luce

Figura 17.106. Opzioni del filtro «Effetti luce» (impostazioni della luce)

Opzioni del filtro Effetti luce (impostazioni della luce)

In questa scheda si possono impostare le luci. Attraverso Luce 1,...Luce 6 si possono creare fino a sei sorgenti luminose e regolarle separatamente.

Tipo

Questo filtro offre parecchie tipologie di luce presenti in una casella a discesa:

Punto

Mostra un punto blu nel centro dell'anteprima. Si può premere e trascinare nell'anteprima per spostare la sorgente luminosa.

Direzionale

Il punto blu è legato al centro dell'anteprima da una linea che indica la direzione della luce.

No

Disattiva la sorgente luminosa (la luce potrebbe però persistere...).

Colore

Premendo il pulsante si richiama una finestra di dialogo da cui selezionare il colore della sorgente luminosa.

Intensità

Attraverso questa opzione si può impostare l'intensità della sorgente.

Posizione

Determina la posizione della sorgente luminosa secondo le tre coordinate: X coordinata orizzontale, Y coordinata verticale, Z distanza della sorgente dal piano dell'immagine (la luce diminuisce al crescere della distanza). I valori vanno da -1 a +1.

Direzione

Questa opzione dovrebbe permettere di impostare la direzione della luce attraverso le tre coordinateX, Y e Z.

Isolata

Con questa opzione si può decidere se nell'anteprima debbano apparire tutte le sorgenti luminose o solamente la sorgente su cui si sta lavorando.

Configurazione luce

Si possono salvare le impostazioni con il pulsante Salva e ricaricarle successivamente con il pulsante Apri.

6.4.3.3. Proprietà del materiale

Figura 17.107. Opzioni del filtro «Effetti luce» (proprietà del materiale)

Opzioni del filtro Effetti luce (proprietà del materiale)

Queste opzioni non interessano la luce in se stessa ma la luce riflessa dagli oggetti.

Le piccole sfere agli estremi delle caselle di testo rappresentano l'azione di ciascuna opzione, dal minimo (sulla sinistra) al massimo (sulla destra). I messaggi di aiuto a comparsa sono molto utili.

Incandescenza

Con queste opzioni si può impostare la quantità di colore originale da visualizzare quando la zona non è colpita da nessuna luce.

Brillantezza

Con questa opzione si può impostare l'intensità del colore originale di un pixel quando quest'ultimo viene colpito dalla luce di una sorgente.

Riflesso

Questa opzione controlla quanto la luce debba essere intensa.

Lucidata

in questa opzione valori più elevati rendono la sorgente più concentrata.

Metallica

Selezionando questa opzione si rende la superficie metallica.

6.4.3.4. Mappa a sbalzo

Figura 17.108. Opzioni del filtro «Effetti luce» (mappa a sbalzo)

Opzioni del filtro Effetti luce (mappa a sbalzo)

In questa scheda si possono impostare le opzioni che guidano il rilievo dell'immagine. Vedere il glossario per Mappa a sbalzo .

Attiva mappatura a sbalzo

Con questa opzione l'immagine apparirà in rilievo in corrispondenza delle parti chiare della mappa e infossata in corrispondenza delle parti scure. L'aspetto finale dipende dalla posizione delle luci.

Immagine mappa a sbalzo

È necessario selezionare l'immagine a scala di grigi che agirà da mappa a sbalzo. Vedere il plugin mappa a sbalzo per ottenere ulteriori informazioni.

Curvatura

Questa opzione definisce il metodo che verrà usato all'applicazione della mappa a sbalzo; nello specifico, l'altezza dello sbalzo è una funzione della curva specificata. Sono disponibili quattro tipi di curve: Lineare, Logaritmica, Sinusoidale e Sferica.

Altezza massima

Rappresenta l'altezza (spessore) massima dei rilievi.

6.4.3.5. Mappa di ambiente

Figura 17.109. Opzioni del filtro «Effetti luce» (mappa di ambiente)

Opzioni del filtro Effetti luce (mappa di ambiente)

Abilita la mappatura ambiente

Selezionando questa casella si abilitano le impostazioni seguenti:

Immagine ambiente

È necessario selezionare un'immagine RGB di ambiente. Prego notare che per poter usare quest'opzione, è necessario caricare un'altra immagine con GIMP prima del suo uso.

Un esempio si trova in [BUGDI01].