13.2. Mappa a sbalzo

13.2.1. Panoramica

Figura 17.247. Esempio di «mappa a sbalzo»

Esempio di mappa a sbalzo

Sulla sinistra, l'immagine originale che desideriamo sbalzare: in blu uniforme. Nel centro, la mappa di sbalzo: un'immagine in scala di grigi nella quale i pixel neri rappresentano lo sbalzo positivo e quelli bianchi quello negativo. Sulla destra, l'immagine sbalzata risultante. Il filtro aggiunge un effetto ombra.


Questo filtro crea un effetto tridimensionale rendendo a rilievo una immagine (la mappa) e poi mappandola su un'altra immagine. La profondità del rilievo dipende dalla luminosità dei pixel e si può impostare la direzione della luce. Si veda Rilievo per ulteriori informazioni sulla resa a rilievo. Si può mappare a sbalzo qualunque tipo di immagine diversamente dal filtro Rilievo.

13.2.2. Attivazione del filtro

Questo filtro si trova nel menu immagine sotto FiltriMappaMappa a sbalzo....

13.2.3. Opzioni

Figura 17.248. Opzioni del filtro «mappa a sbalzo»

Opzioni del filtro mappa a sbalzo

Anteprima

Se selezionata l'anteprima mostra interattivamente i cambiamenti provocati dalla regolazione dei parametri. Le barre di scorrimento consentono di muoversi sull'immagine.

Mappa a sbalzo

Questa casella a discesa consente di selezionare l'immagine che verrà utilizzata come mappa per la resa in rilievo. Questa lista contiene le immagini presenti a schermo al momento dell'invocazione del filtro. Le immagini aperte dopo l'invocazione non sono presenti in questa lista.

Tipo mappa

Questa opzione consente di definire il metodo che verrà utilizzato per creare l'immagine della mappa:

Lineare

La profondità dei rilievi è una funzione diretta della luminosità.

Sinusoidale

La profondità dei rilievi è una funzione sinusoidale della luminosità.

Sferica

La profondità dei rilievi è una funzione sferica della luminosità.

Compensazione per toni scuri

Il procedimento di resa a sbalzo tende a scurire l'immagine. Si può compensare questo difetto selezionando questa opzione.

Inverti mappa a sbalzo

I pixel chiari producono rilievi e i pixel scuri producono concavità. Si può rovesciare questo effetto selezionando questa opzione.

Affianca mappa a sbalzo

Se si seleziona questa opzione non ci saranno interruzioni nei rilievi utilizzando una immagine piastrellabile: le immagini saranno posizionate una affianco all'altra senza giunzioni visibili.

Azimut

Questo è l'angolo della direzione dell'illuminazione (0 - 360). Supponendo che il sud sia in cima all'immagine allora l'est (0°) è a sinistra. Valori crescenti procedono in senso antiorario.

Elevazione

È l'altezza della sorgente luminosa dall'orizzonte (0.50°), fino allo zenith (90°).

Profondità

Con questo cursore si può variare l'altezza dei rilievi e la profondità delle concavità. Maggiore il valore, maggiore il dislivello tra le due altezze. Varia tra 1 e 65.

Scostamento X, Scostamento Y

Con questo cursore si può controllare la posizione della mappa in rapporto all'immagine sia orizzontalmente (X) che verticalmente (Y).

Livello dell'acqua

Se l'immagine ha aree trasparenti, esse saranno trattate come le aree scure e appariranno come concavità dopo la mappatura a sbalzo. Con questo cursore si possono ridurre le concavità come se un ipotetico livello delle acque stesse salendo. Le concavità scompaiono quando il livello acqua raggiunge il valore 255. Se l'opzione Inverti mappa a sbalzo è selezionata le aree trasparenti sono trattate come aree chiare e quindi il cursore Livello acqua appiattisce i rilievi.

Ambiente

Questo cursore controlla l'intensità della luce di ambiente. Alti valori addolciscono le ombre e appiattiscono i rilievi.