6.4. Chiarore a gradiente

6.4.1. Panoramica

Figura 17.104. Esempio di applicazione del filtro «chiarore a gradiente»

Esempio di applicazione del filtro chiarore a gradiente

Immagine originale

Esempio di applicazione del filtro chiarore a gradiente

Con «chiarore a gradiente» applicato


Il filtro Chiarore a gradiente riproduce l'effetto che si ottiene quando si scatta una fotografia ad una sorgente di luce accecante, circondata da un alone e da raggi. L'immagine prodotta da chiarore a gradiente ha tre componenti: Alone, che è la palla di fuoco centrale, Raggi e Riverberi secondari.

6.4.2. Attivazione del filtro

Questo filtro si trova nel menu della finestra immagine sotto FiltriLuce e ombraChiarore a gradiente...

6.4.3. Opzioni

La scheda delle impostazioni permette di regolare manualmente i parametri mentre la scheda selettore permette di scegliere delle impostazioni predefinite da una lista.

Anteprima

Quando l'opzione autoaggiorna l'anteprima è selezionata, le regolazioni dei parametri vengono mostrate interattivamente nella finestra di anteprima senza riportare le modifiche all'immagine originale fino alla pressione del pulsante OK.

6.4.3.1. Impostazioni

Figura 17.105. Opzioni del filtro «chiarore a gradiente» (impostazioni)

Opzioni del filtro chiarore a gradiente (impostazioni)

Centro

Qui si possono impostare le coordinate X e Y (in pixel) del riflesso usando la casella di immissione testo o facendo clic sull'anteprima. L'origine del sistema di coordinate è l'angolo superiore sinistro.

Parametri
Raggio

Il raggio dell'effetto. Il cursore limita il campo dei possibili valori, ma usando la casella di immissione testo si possono inserire valori che superano tali limiti.

Rotazione

Gira l'effetto.

Rotazione tonalità

Cambia la tinta (colore) dell'effetto.

Angolo vettore

Gira i riverberi secondari.

Lunghezza vettore

Varia la distanza tra i riverberi secondari.

Sovracampionamento adattivo

Impostazioni dell'anti-aliasing profondità e soglia (vedere anche alla voce Sovracampionamento ).

6.4.3.2. Selettore

Figura 17.106. Opzioni del filtro «chiarore a gradiente» (selettore)

Opzioni del filtro chiarore a gradiente (selettore)

La scheda «selettore» permette di caricare, modificare e salvare una preimpostazione del filtro «chiarore a gradiente».

Nuovo

Premendo questo pulsante si crea una nuova preimpostazione del filtro. Si può specificare un nome a piacere.

Modifica

Questo pulsante richiama la finestra dell'editor gradiente (vedi sotto).

Copia

Questo pulsante permette di duplicare la preimpostazione selezionata. Si può poi modificare la copia senza alterare l'originale.

Elimina

Questo pulsante elimina il motivo di chiarore a gradiene selezionato.

6.4.4. Editor chiarore a gradiente

Anche l'editor del calore a gradiente è organizzato in schede:

6.4.4.1. Generale

Figura 17.107. Opzioni di «Modifica del chiarore a gradiente» (generale)

Opzioni di Modifica del chiarore a gradiente (generale)

Opzioni «disegno alone»
Opacità

Il cursore e la casella di testo permettono di ridurre l'opacità dell'alone (0-100).

Modalità disegno

Si può scegliere tra quattro modalità:

Normale

In questa modalità l'alone ricopre l'immagine senza tener conto di cosa ci sia sotto.

Addizione

I valori RGB dei pixel dell'alone sono addizionati ai valori dei pixel corrispondenti nell'immagine. I colori divengono più chiari e possono comparire aree completamente bianche.

Sovrapposta

Le aree chiare/scure dell'alone evidenziano le corrispondenti aree chiare/scure dell'immagine.

Scherma

Le aree scure dell'immagine sono schiarite dalle corrispondenti aree chiare dell'alone. Si immagini a due diapositive proiettate sullo stesso schermo.

Opzioni disegno raggi

Le opzioni sono le stesse delle opzioni Alone.

Opzioni disegno riverberi secondari

Le opzioni sono le stesse delle opzioni Alone.

6.4.4.2. Alone

Figura 17.108. Opzioni di «modifica del chiarore a gradiente» (alone)

Opzioni di modifica del chiarore a gradiente (alone)

Gradienti

Premendo i pulsanti rettangolari si ottiene una lunga lista di gradienti. I gradienti preceduti da «%» sono propri dell'editor.

Gradiente radiale

Il gradiente selezionato è disegnato radialmente dal centro verso l'esterno.

Gradiente angolare

Il gradiente selezionato si svolge attorno al centro in senso antiorario partendo dalla posizione a ore tre se l'opzione rotazione è impostata a 0. I gradienti angolare e radiale vengono combinati in base alla modalità Moltiplica: le aree chiare vengono evidenziate e i colori si mescolano secondo il modello di colore CMYK (quello delle stampanti).

Gradiente a dimensione angolare

È un gradiente di dimensione raggio che si sviluppa angolarmente. Il raggio è modulato dalla luminosità del gradiente: se la luminosità è zero (nero) il raggio è 0%. Se la luminosità è 100% (bianco), il raggio è anch'esso 100%.

Parametri
Dimensione (%)

Imposta la dimensione dell'alone in percentuale (0-200).

Rotazione

Imposta l'origine del gradiente angolare (-180 +180).

Rotazione tonalità

Imposta il colore dell'alone, secondo il cerchio di colore HSV (-180 +180) (Cf. Il selettore del colore triangolare).

6.4.4.3. Raggi

Figura 17.109. Opzioni di «modifica del chiarore a gradiente» (raggi)

Opzioni di modifica del chiarore a gradiente (raggi)

Gradienti

Le opzioni sono le stesse di Alone.

Parametri

Le prime tre opzioni sono identiche a quelle dell'Alone. Due sono nuove:

n° di picchi

Questa opzione determina il numero di picchi (1-300) ma anche il loro motivo.

Spessore picchi

Quando i picchi divengono più larghi (1-100) assomigliano ai petali di un fiore.

6.4.4.4. Riverberi secondari

Figura 17.110. Opzioni di «modifica del chiarore a gradiente» (riverberi secondari)

Opzioni di modifica del chiarore a gradiente (riverberi secondari)

Gradienti

Le opzioni sono le stesse di Alone.

Parametri

Le opzioni sono le stesse di Alone.

Forma dei riverberi secondari

I riverberi secondari, satelliti dell'alone principale, possono avere due forme: Cerchio e Poligono. Si può scegliere il Numero dei lati del poligono. Stranamente l'opzione accetta anche il valore 1 (!) ma non 2.

Seme casuale

Il generatore di numeri casuali utilizzerà questo valore come seme per generare numeri casuali. Si può utilizzare lo stesso valore per ripetere più volte la stessa «sequenza» di numeri.

Casualizza

Quando si seleziona questa casella si produrrà un nuovo seme che verrà utilizzato dal generatore di numeri casuali. Il seme sarà ogni volta diverso.