8.2. Differenza di gaussiane

8.2.1. Panoramica

Figura 17.153. Esempio di applicazione del filtro «Differenza di gaussiane»

Esempio di applicazione del filtro Differenza di gaussiane

Immagine originale

Esempio di applicazione del filtro Differenza di gaussiane

Filtro «Differenza di gaussiane» applicato con raggio 1 = 1.000 e raggio 2 = 0.100.


Questo filtro esegue il rilevamento dei contorni usando il cosiddetto algoritmo «Differenza di gaussiane» che funziona eseguendo due differenti sfumature gaussiane sull'immagine ciascuna con un raggio di sfumatura differente e sottraendo le due versioni per ottenere il risultato finale. Questo algoritmo è utilizzato diffusamente nel campo della visione artificiale ed è molto veloce perché include metodi molto efficienti per eseguire sfumature gaussiane. I parametri più importanti sono i raggi delle due sfumature gaussiane. È probabilmente più facile impostarli utilizzando l'anteprima ma può essere utile sapere che aumentando il raggio minore si otterranno bordi più spessi e che diminuendo il raggio maggiore si innalzerà la soglia per il rilevamento di qualcosa come contorno. Nella maggioranza dei casi si otterranno risultati migliori se «Raggio 2» è minore di «Raggio 1» ma nulla vieta di invertirli tra di loro e in situazioni dove sono presenti soggetti chiari su sfondo scuro l'inversione può anzi migliorare il risultato.

8.2.2. Attivazione del filtro

Questo filtro si trova nel menu FiltriRilevamento contorniDifferenza di gaussiane....

8.2.3. Opzioni

Figura 17.154. Opzioni del filtro «differenza Gaussiana»

Opzioni del filtro differenza Gaussiana

Preimpostazioni, Anteprima, Dividi vista
[Nota] Nota

Queste opzioni sono descritte in Sezione 2, «Caratteristiche comuni».

Raggio 1, Raggio 2

Raggio 1 e Raggio 2 sono i raggi di sfumatura delle due sfumature gaussiane. Se si vuole produrre qualcosa che assomigli ad un disegno a mano libera nella maggior parte dei casi impostando «Raggio 2» minore di «Raggio 1» darà risultati migliori.