10.2. Fusione di profondità

Fusione profonda è un filtro di combinazione utile per fondere due immagini o livelli differenti. Si può decidere quale parte dell'immagine o del livello rimarrà visibile.

10.2.1. Panoramica

Figura 17.163. Esempio del filtro

Esempio del filtro

Originale

Esempio del filtro

Filtro applicato


Ogni immagine è associata con una mappa che funziona da maschera. Creando questa maschera come un gradiente a scala di grigi, quando la si applica ad una immagine le aree scure della maschera riveleranno l'immagine sottostante mentre le aree chiare la maschereranno.

[Nota] Nota

Per far funzionare questo filtro, l'immagine e la maschera devono essere delle stesse dimensioni. Tutte le immagini da selezionare devono essere presenti sullo schermo.

Si può anche utilizzare questo filtro su un'immagine con più livelli. Tutti i livelli compariranno nelle caselle a discesa utilizzate per scegliere le immagini. I livelli devono avere le stesse dimensioni.

10.2.2. Accedere al filtro

Per trovare questo filtro selezionare FiltriCombinaFusione di profondità....

10.2.3. Opzioni

Figura 17.164. Opzioni del filtro «fusione di profondità»

Opzioni del filtro fusione di profondità

Sorgente 1, Sorgente 2

Specificano le immagini sorgenti da utilizzare per la miscelazione.

Mappa di profondità

Specifica l'immagine da utilizzare come mappa di trasformazione applicata alle rispettive sorgenti.

Sovrapposizione

Crea una transizione morbida tra le immagini.

Compensazione

Questa opzione sposta la soglia di fusione conferendo più o meno importanza ad una immagine piuttosto che all'altra.

Scala 1, Scala 2

Come sopra per Offset ma più sensibile e applicato separatamente a ciascuna mappa. Quando si scala ad un valore più basso si modifica il valore dell'immagine mappata rendendolo più scuro. Di conseguenza il nero domina nella fusione e l'immagine sarà più visibile.

10.2.4. Esempio d'uso

Le mappe sono gradienti a scala di grigi creati con lo strumento Gradiente e modificati con lo strumento Curve.

Figura 17.165. Immagini sorgenti e le loro mappe

Immagini sorgenti e le loro mappe

Immagine sorgente 1

Immagini sorgenti e le loro mappe

Immagine sorgente 2

Immagini sorgenti e le loro mappe

Mappa 1

Immagini sorgenti e le loro mappe

Mappa 2


Si può immaginare come il tutto funzioni. L'immagine 1 è processata attraverso la mappa 1: il quadrato rosso viene mascherato e il quadrato giallo rimane visibile. L'immagine 2 è processata dalla mappa 2: il cerchio rosso viene mascherato e rimane visibile il cerchio verde. Nel complesso il cerchio verde e il quadrato rimangono visibili.

Figura 17.166. Risultati

Risultati

Nessuna compensazione e nessuna sovrapposizione. Il bordo tra entrambe le immagini è netto e si trova nel mezzo del gradiente della maschera.

Risultati

Compensazione = 0.980: il bordo, netto, viene spostato cosicché l'area dell'immagine 2 aumenta.

Risultati

Sovrapposizione: il bordo è sfumato.

Risultati

Scala 1 ridotta a 0.056: come con Offset il bordo viene spostato. L'area dell'immagine 1 viene aumentata.