3.13. Cerotto

Figura 14.96. Lo strumento «cerotto» nel pannello strumenti

Lo strumento cerotto nel pannello strumenti

Questo strumento viene descritto come uno strumento clona ma molto più «furbo». In effetti è simile allo strumento clona ma è più intelligente nel correggere i piccoli difetti che possono essere presenti in un'immagine. L'uso tipico è per esempio la riduzione delle rughe presenti su una foto. Per far ciò i pixel non sono semplicemente copiati dalla sorgente alla destinazione, ma l'area attorno alla destinazione viene considerata prima di applicare la clonatura. L'algoritmo usato per questo, viene descritto in una pubblicazione scientifica di Todor Georgiev [GEORGIEV01].

Per usarlo, scegliere prima un pennello di dimensione adatta al difetto. Poi fare Ctrl-clic sull'area che si desidera riprodurre. Rilasciare il tasto Ctrl e trascinare il campione sul difetto. Fare clic. Se il difetto è leggero, non troppo differente da ciò che lo circonda, verrà velocemente corretto. Altrimenti, basta ripetere i clic per correggerlo definitivamente, ma naturalmente si aumenta il rischio che la correzione diventi visibile.

3.13.1. Attivazione dello strumento

Lo strumento può essere attivato in diversi modi:

  • Dal menu immagine: StrumentiDisegnoCerotto,

  • facendo clic sull'icona corrispondente nel pannello degli strumenti,

  • o ancora tramite la scorciatoia di tastiera H.

3.13.2. Tasti modificatori (predefiniti)

Ctrl

Il tasto Ctrl serve per selezionare la sorgente. Si può «curare» (Ndt: = usare lo strumento cerotto) da qualsiasi livello o immagine, facendo clic sull'immagine visualizzata, tenendo premuto il tasto Ctrl, mentre il livello è attivo (come mostrato nella finestra di dialogo dei livelli). Se l'allineamento è impostato su «Non allineato» o «Allineato» nelle opzioni dello strumento, allora il punto su cui si fa clic diventa l'origine per lo strumento: i dati immagine in quel punto verranno usati al primo uso dello strumento cerotto. In modalità selezione sorgente, il cursore cambia forma in un crocino.

Maiusc

Una volta impostata la sorgente, premendo questi tasto si può disegnare una linea che verrà «curata» (cioè corretta) dallo strumento.

3.13.3. Opzioni

Figura 14.97. Le opzioni dello strumento «cerotto»

Le opzioni dello strumento cerotto

Normalmente, le opzioni degli strumenti vengono mostrate in una finestra agganciata al pannello degli strumenti, appena si attiva lo strumento. Se queste non ci sono, è possibile accedervi dalla barra del menu immagine tramite FinestrePannelli agganciabiliOpzioni strumenti che apre la finestra delle opzioni dello strumento selezionato.

Modalità; Opacità; Pennello; Dimensione; Rapporto dimensioni; Angolo; Spaziatura; Durezza; Dinamiche; Opzioni delle dinamiche; Forza; Applica tremolio; Sfoca delineatura; Blocca la dimensione del pennello alla vista

Vedere la sezione Opzioni comuni agli strumenti di disegno per una descrizione delle opzioni che si applicano a molti se non a tutti gli strumenti di disegno.

Margine netto: questa opzione dà un margine netto all'area curata.

Campionamento diffuso

Se si abilita questa opzione, le operazioni del cerotto non sono calcolate solo dai valori del livello attivo, ma da tutti i livelli visibili.

Vedere Sezione 3.12, «Strumento clona» per usare Campionamento diffuso nella modifica non distruttiva di immagini.

Allineamento

Quest'opzione è descritta in Strumento clona.

3.13.4. Correggere non è clonare

Malgrado lo strumento cerotto abbia diverse caratteristiche di utilizzo in comune con lo strumento clona, i risultati sono molto differenti.

Figura 14.98. Confronto tra «clona» e «cerotto»

Confronto tra clona e cerotto

Clonazione sulla sinistra. Tutti i colori vengono trasferiti.

Correzione sulla destra. I colori vengono trasferiti molto meno, specialmente sui bordi, mentre vengono considerati i pixel che circondano la destinazione.