8.16. Equalizza

Il comando equalizza regola automaticamente la luminosità dei colori attraverso il livello attivo in modo tale da rendere l'istogramma del canale del valore più piatto possibile, cioè in modo da far apparire ogni possibile valore di luminosità nello stesso numero di pixel di ogni altro valore. È possibile osservare questo comportamento nell'istogramma dell'esempio mostrato in basso, nel quale i colori dei pixel che ricorrono più frequentemente nell'immagine, sono allungati più di quelli che ricorrono raramente. Il risultato di questo comando è piuttosto variabile: alle volte «equalizza» funziona molto bene nell'aumentare il contrasto di un'immagine, portando alla luce dettagli che in precedenza erano difficili da osservare. Altre volte, i risultati possono essere invece di pessima qualità. È un comando molto potente che merita il collaudo per verificare se si riesce a migliorare la qualità dell'immagine. Funziona su livello di immagini RGB e in scala di grigi. Se l'immagine è indicizzara, la voce di menu viene resa con un colore pallido e disabilitata.

8.16.1. Attivazione del comando

  • Questo comando è accessibile dalla barra del menu immagine tramite ColoriAutoEqualizza.

  • o usando la scorciatoia da tastiera Maiusc+Pag_Giù.

8.16.2. Esempio di «equalizza»

Figura 16.176. Immagine originale

Immagine originale

Il livello attivo ed i suoi istogrammi di colore rosso, verde e blu, prima del comando «equalizza».


Figura 16.177. Immagine dopo il comando

Immagine dopo il comando

Il livello attivo e i suoi istogrammi rosso, verde e blu, dopo il trattamento.

L'ampliamento dell'istogramma crea degli spazi tra le colonne di pixel, dandone il caratteristico aspetto a strisce.